Il Leccio è una quercia sempreverde che può raggiungere l’altezza di 20-25 m. vegeta spontaneo dal livello del mare sino a 1.000-1.200 m.

La specie non ha particolari esigenze in fatto di terreni, sono richieste solo una certa profondità e pietrosità. Essendo il Leccio però una specie xerofila (amante del clima secco) è stato fornito dalla natura una serie di adattamenti che gli permette di vegetare anche in ambienti poco piovosi (500 mm/annui).

E’ un’ottima pianta tartufigena, la sua frugalità la fa preferire a specie più esigenti. Entra in simbiosi con il tartufo nero pregiato, lo scorzone ed il brumale. Per la relativa lentezza di accrescimento della pianta, le potature possono essere leggere e distanziate nel tempo.